Interventi per la sicurezza dei cittadini

Amministrazione Provinciale Macerata Gruppo Consiliare UDC

Giorgio Giorgi
Richiamata la propria mozione presentata, nella precedente consiliatura, in data 23.10.2000 e avente ad oggetto “interventi per la sicurezza dei cittadini”, anche in conseguenza del fatto che non risultava costituita, all’epoca, nella Ns. Provincia una “centrale interforze per il coordinamento delle attività di indagine e repressione dei reati tra polizia, carabinieri e guardia di finanza”;

Premesso, altresì, che, a tutt’oggi, non risulta mai convocata un’apposita sessione della Conferenza Provinciale delle Autonomie, “nell’opera di prevenzione contro la violenza e la criminalità comune, supportando i Comuni operativamente nelle scelte di corretta gestione del territorio e di intervento nelle principali aree di rischio, di coordinamento dei servizi sul territorio”; Considerato che, attesa la vastità del territorio provinciale, la presenza delle forze dell’ordine sul territorio è limitata ai principali e più popolosi centri abitati (Macerata, Civitanova, Tolentino, Camerino), sedi di Comandi Compagnie di Carabinieri e/o di Commissariati della Polizia di Stato; Rilevato che, per l’organizzazione stessa dell’Arma dei Carabinieri e per la carenza di personale in organico, i Comandi delle Stazioni C.C. presenti nei Comuni medi e piccoli non espletano, di norma e di prassi, servizio notturno sul territorio; pertanto, qualora vi fosse un’emergenza a seguito di consumazione di reati, la pattuglia della Compagnia (nucleo radiomobile) chiamata ad intervenire non sarebbe in grado di giungere tempestivamente sul luogo dell’accaduto, stante la vastità del territorio da coprire con il servizio de quo; Dato atto quindi che i piccoli e medi Comuni, principalmente dell’entroterra maceratese, sono lasciati senza un livello minimo di controllo territorio/prevenzione reati, essendo, a torto, considerati una sorta di “isola felice” da un punto di vista delle problematiche della criminalità e della sicurezza dei cittadini; Ravvisata l’opportunità di dare un nuovo e concreto impulso all’importante tematica dell’ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini; con la presente mozione si chiede al Presidente e alla Giunta Provinciale di inserire nel predisponendo bilancio di previsione 2007 e nel prossimo bilancio pluriennale un ADEGUATO STANZIAMENTO (già è stato creato un apposito Capitolo rubricato “Interventi in favore dell’ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini”) per finanziare: 1) corsi di aggiornamento, in collaborazione con gli Enti Locali della Ns. Provincia, per la Polizia Municipale; 2) compartecipazione di risorse finanziarie per la Polizia Municipale dei singoli Comuni per attività di controllo del territorio soprattutto in orari notturni; 3) sensibilizzazione dei Comuni, mediante apposite sedute della Conferenza delle Autonomie e/o riunioni, coinvolgendo anche la Prefettura – U.T.G., per la costituzione di un “comitato per la sicurezza” presieduto dal Sindaco e composto dai comandanti del Corpo di Polizia Municipale e delle forze di polizia, con sede in ogni singolo Comune, ad iniziare con quelli inseriti nelle principali aree di rischio; 4) azioni di coordinamento effettivo tra Stazioni C.C. di Comuni contermini; 5) realizzazione di convegni e/o seminari di varia natura a scopo divulgativo sulla prevenzione dei reati più comuni di criminalità diffusa; 6) creazione dell’apposita delega assessorile “alla sicurezza dei cittadini” da conferire, da subito, ad un membro della Giunta Provinciale.

Postato da Giorgio Leggi tutto Commenti (1) 00:00:00 - 2006-10-16